|

Iniezione ed Aspirazione di Strutture Peri-Articolari

Indicazioni e descrizione delle procedure ecoguidate a livello peri-articolare

L'ecografia permette di identificare e visualizzare piuttosto chiramente strutture peri-articolari fra cui muscoli, tendini, legamenti, e membrane sinoviali.

 

Negli ultimi anni, l'ultrasonografia è divenuta una modalità particolarmente accurata per l'identificazione di numerose lesioni dei tessuti molli, in particolare dei tendini. L'esame ecografico permette infatti di investigare in dettaglio l'architettura interna dei muscoli e dei compartimenti fasciali, permettendo la diagnosi di lesioni di dimensione ridotta.

 

Le lesioni dei tessuti peri-articolari possono essere distinte in cistiche o solide a seconda della loro ecogeneità. Alcune lesioni contenenti liquidi come gli ascessi e gli ematomi possono ulteriormente essere distinti in base alla loro differente apparenza ecografica.

 

Le iniezioni nelle borse, delle guaine tendinee e membrane sinoviali assumo un importante significato diagnostico e terapeutico in un ampio numero di condizioni patologiche muscolo-scheletriche.

 

Le indicazioni diagnostiche includono l'aspirazione di raccolte di liquidi, mentre le applicazioni terapeutiche prevedono la somministrazione di anestetici locali e corticosteroidi per ridurre l'infiammazione.

 

Ad esempio, le iniezioni di Lidocaina nello spazio sub-aracromiale possono aiutare nella diagnosi della Sindrome da Impingement, mentre le iniezioni di corticosteroidi sono utilizzate nel trattamento della stessa condizione e delle tendinopatie dei rotatore della cuffia.

 

Gli ematomi e gli ascessi possono essere aspirati per ottenere conferme diagnostiche e per il loro trattamento.


L'ultrasonografia è dunque un metodo altamente affidabile, accurato ed ecomonico per identificare le lesioni sospette dell'apparato muscoloscheletrico e guidarne visivamente il trattamento.