|

Evacuazione di raccolte di liquidi nel sistema muscolo-scheletrico

Indicazioni e descrizione delle procedure ecoguidate a livello peri-articolare

Ematomi Muscolari

 

L'ecografia permette l'identificazione di raccolte di liquidi del volume di 1-2 ml, e migliora il successo clinico degli interventi di evacuazione.

 

I traumi muscolari, estrinseci ed intrinseci, sono frequentemente accompagnati da un sanguinamento interno intra o peri-muscolare.

 

L'ecografia, considerata come la tecnica di riferimento per la diagnosi delle lesioni muscolari traumatiche, permette allo stesso tempo di evacuare ematomi.


  • I traumi diretti inducono una raccolta ematica a livello della zona contusa o nel tessuto sottocutaneo. Si tratta in questi casi di inspessimenti misti ematici e linfatici.
  • I traumi indiretti determinano invece degli ematomi raramente intramuscolari, più spesso peri-muscolari o inter-apo-nevrotici.

 

Rispetto ad un'iniezione alla cieca, dolorosa e spesso inefficace, l'iniezione ecoguidata è un gesto clinico facile e poco doloroso. Deve essere quindi proposta ad un paziente quando i seguenti criteri ecografici sono favorevoli: ematoma raccolto ed in fase liquida.

 

Il gesto non presenta alcuna difficoltà tecnica se si utilizza un ago di calibro sufficiente (18 G generalmente) e se la fase liquida è ben presente. L'iniezione deve essere associata ad una riduzione efficace del volume che limiti la recidività ematica e la comparsa di una succesiva effusione linfatica.

 

Ascessi

 

L'aspirazione di ascessi è un'altra valida indicazione della guida ecografica per qualunque localizazione anatomica di queste raccolte di essudati.

 

Possono beneficiare di questa tecnica in particolare gli ascessi dell'ileo psoas e quelli situati in prossimità di materiale di osteo-sintesi per i quali lo scanner non è contributivo.