|

Tendinopatie

Indicazioni e descrizione delle procedure ecoguidate a livello peri-articolare

L'ecografia è riconosciuta come goldend standard nell'esame dei tendini.

 

La tenosinovite, la para-tensinovite e la lacerazione dei tendini sono normalmente esaminate attraverso ultrasuoni. Dattilite, tenosinovite, sinovite, tendinite ed edema sub-cutaneo sono gli elementi principalmente identificati attraverso ultrasuoni.

L'ecografia può essere utilizzata per operare biopsie guidate delle entesi in studi di ricerca sulle giunzioni osteo-tendinee.

 

Nel trattamento delle tendinopatie è universalmente riconosciuto il fatto che occorre evitare l'iniezione intra-tendinea.

 

Il principio generale, in presenza di una tendinopatia, è quello di infiltrare la guaina tendinea se ne possiede una, una borsa satellite o eventualmente un'articolazione che il tendine incrocia essendo aderente alla capsula articolare.

 

Per esempio, si infiltra la borsa sub acromiale in presenza di una tendinite del sovraspinoso, la borsa del medio gluteo in presenza di una tendinopatia di questo tendine o l'articolazione radio-omerale nelle tendinopatie epicondilee.

Tendinopatia calcificante della spalla

 

La tendinopatia ad idrossipatite dei tendini della cuffia dei rotatori può essere responsabile di un quadro di spalla iperalgica ed di dolori cronici invalidanti. Il dolore sopravviene per irritazione borsale, per migrazione borsale, durante la fase di riassorbimento della calcificazione o a causa di fenomeni infiammatori cronici.

 

Numerosi studi hanno puntato l'interesse verso l'aspirazione o la frammentazione dei depositi calcificati per creare una reazione fisiologica di riassorbimento totale o almeno parziale delle calcificazioni.

Numerosi studi di procedure sotto guida ecografica sono state pubblicati.

 

Guaine tendinee

 

Le infiltrazioni di derivati cortisonici nelle guaine tendinee è una pratica terapeutica frequente.

Tra le principali indicazioni nel'arto superiore si ritrovano la tenosinovite di Quervain e più in generale le tenosinoviti dei tendini flessori ed estensori delle dita.

 

Per quanto riguarda l'arto inferiore, le indicazioni riguardano i tendini mediali, laterali e mediali della caviglia ed il tendine ileo-psoas.